Fondazione Conservatorio Santa Chiara Torna alla home page della  Fondazione Santa Chiara
Fondazione Conservatorio Santa Chiara, foto della Facciata

La Fondazione

La Fondazione Conservatorio Santa Chiara di San Miniato nasce nell’aprile 2006, in attuazione della legge 3/2/2006 n. 27. Con la trasformazione in Fondazione l’antico Conservatorio consolida i suoi rapporti con la Scuola Normale Superiore di Pisa ed inizia un percorso finalizzato a far tornare operative le finalità di istruzione, educazione e cultura naturalmente iscritte nella tradizione del Conservatorio.

La Fondazione, che ha sede a San Miniato, in provincia di Pisa, intende sviluppare e diffondere il modello di ricerca dei talenti e di formazione di qualità della Scuola Normale Superiore di Pisa, con cui collabora da diversi anni, e innovare alcuni settori di attività della Scuola.

La Fondazione Conservatorio Santa Chiara con il suo consistente patrimonio, mobiliare e immobiliare, potrà supportare le innumerevoli attività della Normale in ambito scientifico e didattico.

Avvisi di vendita

Vendita del Complesso Immobiliare “Ex Fattoria Santa Chiara”

La Fondazione Conservatorio Santa Chiara intende procedere alla vendita del complesso immobiliare denominato “EX FATTORIA“ posto in Comune di San Miniato via Roma, con annesso terreno agricolo.
Il complesso immobiliare è composto da un corpo di fabbrica principale elevato per cinque piani fuori terra e da un edificio in corpo distaccato a carattere accessorio, con accesso dalla via Roma comprendente il cortile interno con stradello di collegamento con i terreni agricoli sottostanti.

» Relazione tecnica (PDF)

» Documentazione descrittiva di corredo (ZIP)

Vendita di terreno in Comune di San Miniato Via Roma

La Fondazione Conservatorio Santa Chiara intende procedere alla vendita del seguente immobile: terreno agricolo in Comune di San Miniato all’interno di via Roma, avente una superficie catastale complessiva di mq. 15.080, rappresentato al Catasto Terreni nel foglio 41 dalle particelle:

  • 131, bosco ceduo di terza classe, di mq. 280 con R.D. di euro 0,26 e R.A. di euro 0,04;
  • 132, seminativo arborato di terza classe, di mq. 11.430 con R.D. di euro 41,32 e R.A. di euro 23,61;
  • 133, uliveto di seconda classe, di mq. 3.370 con R.D. di euro 11,31 e R.A. di euro 8,70.

» Descrizione (PDF)

» Planimetria (PDF)